Gli obbiettivi di Beppe Grillo

Intro

Nella situazione politica attuale una domanda sorge spontanea: quali sono gli obbiettivi di Beppe Grillo? Provo a fare una piccola analisi.

Beppe Grillo

Beppe Grillo

Gli obbiettivi di Beppe Grillo

Sono già passati più di 40 giorni dalle elezioni e ciò che di concreto si è fatto nella costruzione di un governo è nulla. Nulla perché tutti i partiti sono irrigiditi nelle loro posizioni. La posizione rigida che analizzo è quella di Beppe Grillo e del Movimento 5 Stelle.

La posizione

La posizione del Movimento 5 Stelle è stata chiara fin dal giorno dopo le elezioni: “nessuna alleanza, governiamo noi da soli”.

La posizione è pressoché assurda: neppure b nei suoi momenti di maggiore brillantezza ha mai detto qualcosa di così fuori dalla realtà. Governare da solo per il M5S è impossibile; dal momento che non danno la fiducia a nessun altro immagino si aspettino che nessun altro gliela dia (anche se nel mio post precedente dico il contrario, ma quello era visto da un altra posizione).

Ipotesi di governo PD e M5S

L’unico modo per andare a governare per il M5S sarebbe stato quello di fare un governo con il PD: avrebbero potuto fare il bello ed il cattivo tempo, tenere Bersani per le palle e potuto raggiungere obbiettivi che nessun altro governo avrebbe mai potuto. Bersani, se davvero avesse voluto innovare il Paese, avrebbe avuto la scusa che era il M5S a volerlo e lui non poteva fare altro: in pratica non era ricattabile da alcuno se non il M5S.

Gli obbiettivi di Beppe Grillo

Vista l’estrema intransigenza a questo punto diventa lecito e per coloro che lo hanno votato diventa d’obbligo chiedersi quali sono gli obbiettivi di Beppe Grillo.

Se pensa, come ha dichiarato, di puntare a nuove elezioni e di ottenere il 100% dei voti ritengo che vada bollato come pazzo e chiunque lo voti va rinchiuso in manicomio.

Se pensa di andare a nuove elezioni e di ottenere la maggioranza alla Camera ed al Senato ritengo che sia un alquanto sconsiderato visto che comunque non si potrà votare prima di ottobre e comunque con questa legge elettorale.

Se pensa che dire di sì al PD significhi per lui perdere la leadership del movimento dal momento che i veri protagonisti diverrebbero i “cittadini” in parlamento ed al governo allora non solo è sconsiderato ma anche mostruosamente egoista.

Se per qualche motivo sta traendo vantaggi personali (visite al blog, pubblicità, visibilità) da questa situazione di confusione non solo è sconsiderato ed egoista ma anche un meschino tirchio.

Ci sono anche altre situazioni che potrebbero essere possibili e che francamente spero non siano, per esempio: Beppe Grillo è pazzo; oppure Beppe Grillo non si rende conto di quello che fa; oppure Beppe Grillo è plagiato da Caseleggio ed in questo caso dovremmo chiederci quali siano i reali obbiettivi di Casaleggio.

Conclusioni

Chiedersi oggi quali siano gli obbiettivi di Beppe Grillo è obbligatorio per chiunque lo abbia votato e per chiunque altro. Spero che molto presto siano anche i giornalisti a cominciare a chiedersi quali siano e magari lo possano chiedere a lui.. ma questo è improbabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...