Paolo Romeo, prega!

Intro

Per la serie: era meglio che stava zitto. Meglio che stava zitto e pregava dato che mi riferisco a Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo, che in questa intervista (o almeno le frasi riportate da questo articolo) ha detto tutto e il contrario di tutto.

Paolo Romeo

Paolo Romeo, arcivescovo di Palermo, fonte Wikipedia

Cosa ha detto

Ora noi, qui in Sicilia saremo governati da chi è andato al governo col 10% dell’elettorato – ha ricordato l’arcivescovo di Palermo – Ora in un momento di crisi così grave credo che sia impensabile poter governare col 10%, perché si ha bisogno di una partecipazione ampia.

Benissimo, caro arcivescovo. Ora sono sicuro che lei ha la bacchetta magica e che convincerà il 50% + 1 degli aventi diritto al voto in Sicilia ad andare a votare. Poi, sempre con la stessa bacchetta magica, introduce un sistema elettorale differente, dove, per esempio, è previsto il ballottaggio.

Ma se lei non ha la bacchetta magica, come suppongo, forse propone elezioni ad oltranza fino a che non va al voto il 50% + 1 degli aventi diritto e una volta raggiunto, fino a che non ci sarà un presidente eletto dal 50% + 1 dei votanti. Stiamo parlando di elezioni ad oltranza. Sono sicuro che la mafia sarebbe contenta di sguazzare nel caos.

A proposito di mafia

In queste ore ho sentito sbandierare che ora c’è un antimafia a presidente della Regione. Ma il presidente della Regione non è il procuratore antimafia, quello lo deve fare il procuratore antimafia, mentre il presidente della Regione se vuole combattere la mafia deve far funzionare gli uffici della Regione. Perché se non funzionano c’è sempre chi, corrompendo, li farà funzionare come vuole lui.

Smontare questa è come rubare le caramelle ad un bambino. Caro arcivescovo, non mi pare che tra le sue prerogative ci sia quella del politico o del commentatore politico. Lei è un arcivescovo e si deve occupare delle anime. Mi pare che questa è la funzione di un arcivescovo. Però se parlava da cittadino comune ha diritto alla sua opinione, ovvio. Ma l’intervista l’ha data il cittadino Paolo Romeo o l’arcivescovo di Palermo? Che faccio? Indovino?

Il senso civico

Un altro fenomeno gravissimo è che noi parliamo di società civile, ma la società civile deve essere una società civile che prenda in mano i destini e il futuro dei propri figli, della propria terra, e questo non accade. Non si può dire: perché non vedo niente allora io lascio giocare gli altri. Questo è un tradimento del senso della coscienza civica.

Coscienza. Questo è il suo ambito. Ma se la coscienza è tradita mi pare che il suo lavoro non abbia portato molti frutti. Forse.. dico forse.. dovrebbe sforzarsi un po’ di più nel suo lavoro e commentare meno. Ma questa è la mia opinione.

Un assessore per Crocetta

Alla politica dico: ognuno faccia il proprio dovere – ha ammonito Romeo -. E il proprio dovere non è quello di forzare la legge per avere cinque consulenti in un assessorato ma per mettere a frutto le energie che ci sono all’interno. Ieri sera sentivo che ci sono 1.200 dirigenti. Ma dirigenti di che? Di un ufficio dove c’è solo il dirigente e nessun collaboratore? Tutti vogliono essere dirigenti. Come la storia dei forestali – ha aggiunto il cardinale -. Qui in Sicilia ce ne sono più che in Friuli ma qui foreste non ci sono. I forestali spengono solo il fuoco, cosa che fanno già i pompieri. E poi gli incendi certe volte sono dolosi. Insomma, questi sono numeri pesanti, che certamente non hanno snellito le istituzioni. E in questo senso riforme non sono state fatte, non le ho viste.

Caro arcivescovo, che vuoi diventare dirigente pure tu? Vuoi andare all’agricoltura e foreste? Che fai ti proponi?

A proposito di consulenti, Crocetta ha esplicitamente dichiarato che revocherà l’incarico ad ogni consulente. Ma Crocetta è quel tipo che non dovrebbe essere in carica, secondo te, perché lo ha eletto solo il 10% della gente. Tu hai proposto elezioni ad oltranza.. che fai? Mangi e scordi?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...