Norwegian Cruise Line vs Costa Crociere

Edit 25 agosto 2011

Questa è una delle pagine più lette di questo blog. Se chiunque volesse contattarmi per avere altre informazioni può scrivermi su Twitter o Facebook.

 

Ho già fatto quattro crociere. Tre con Costa Crociere: mediterraneo est, capitali del nord, mediterraneo ovest. Una con Norwegian Cruise Line: transatlantica. Mi sento pronto per poter fare un confronto tra le due compagnie ed aiutare coloro che cercano informazioni. Vorrei tuttavia premettere che le mie esperienze non sono assolute e che ovviamente potrebbero essere totalmente differenti da esperienze di altri (cosa ovvia ma meglio puntualizzare).

Premessa

Se siete madrelingua inglese, l’inglese lo parlate, l’inglese lo capite e a stento dite due parole avete la possibilità di fare una crociera con Norwegian. Voi e l’inglese siete due insiemi completamente disgiunti? Andate nella comoda Costa ma assicuratevi che il vostro steward di cabina vi capisca perché anche nella comoda Costa potrebbe capitare che non tutti capiscano l’italiano.

Estetica delle navi

Da fuori le navi di Costa Crociere vincono a mani basse sulla linea “strana” della Norwegian Epic (uso il termine “strana” per affezione ma “brutta” sarebbe consono): quei quattro ponti che stanno sulla prua della Epic sono un pugno nell’occhio e la poppa a dirupo sul mare non è il massimo.

Dentro la musica cambia. Sono stato sulla Costa Romantica: una nave elegante dall’arredamento sobrio. Le ultime Costa sono delle vere showgirl: sgargianti ed appariscenti sono tuttavia anche un po troie e dopo un pochi giorni stufano. L’architetto delle ultime navi ha decisamente rotto e spero che Costa lo capisca quanto prima. Ho esperienza diretta con Magica e Pacifica.

La Norwegian Epic è molto elegante. Gli arredamenti non hanno nulla di innovativo ma di certo è gradevole. Inoltre in alcuni punti riescono ad essere anche un po civettuoli come per esempio il Bliss Bar arredato in modo eccessivo. Di fatto si sta dentro la nave e non fuori.

Punteggio: Costa 1 - NCL 2

Cibo

Se non si mangia in crociera allora che si fa? È una delle cose fondamentali e quindi è particolarmente importante.

Quando hai provato una sola compagnia ti dai certe giustificazioni tipo: in fondo siamo sul mare, certo la roba va congelata e stoccata e cose del genere. Ecco perché quando mangi la frutta su una nave Costa e l’anguria ti si spappola la scusa della roba congelata viene fuori. Altre scuse vengono fuori con l’acqua: l’acqua su Costa è gratuita, fredda da bere e calda per farsi un thé, così come il caffè americano (se ben ricordo). L’acqua da bere è orribile e, nell’ultima crociera su Costa Pacifica, comprare l’acqua in bottiglia credo sia stata la nostra spesa più ingente. Il cibo ba mangiare è generalmente buono ma “in fondo siamo sul mare“.

Sulla Norwegian Epic si mangia benissimo! Non intendo: si mangia benissimo per essere americani, voglio proprio dire che si mangia benissimo punto! L’acqua da bere non è certo quella di fonte ma non siamo stati costretti a comprare acqua e per la colazione erano disponibili anche succhi di frutti. La scelta al buffet era più che buona con una rotazione ampia tra i giorni e mi sono fatto scorpacciate d’anguria perché davvero all’altezza delle migliori che abbia mangiato. La scelta di ristoranti (tra quelli inclusi e quelli con la quota) è eccezionale. In 11 giorni, volendo, avrei potuto mangiare tutte le sere in modo differente. Il cibo sembrava fresco (ovvio che non poteva esserlo) e non mi è mai venuta in mente scusa alcuna.

Punteggio: Costa 0 - NCL 3

Cabina

L’obbiettivo è passarci meno tempo possibile ma a me è sempre finita che ci ho passato quantità di tempo. In questo confronto specifico tralascio il giudizio dell’arredamento poiché vale lo stesso discorso già fatto in “Estetica delle navi”. Sulle Costa ho sempre avuto cabine esterne, su Epic avevo un balcone ma nulla cambia.

Le cabine di Costa me le ricordo tutte come comode, pulite e funzionali. Il letto è sempre stato comodo ma alla lunga stanca. Il bagno piccolo ma ci si può stare dentro in due traquillamente.

La cabina della Epic mi è sembrata stretta: lo spazio tra il letto ed il mobile troppo risicato così come lo spazio tra il divano e l’armadio. Le forme curve sono carine ma invero non danno più spazio. Il letto era comodo e non mi sono mai svegliato stanco, se non fosse stato per mio figlio in mezzo, credo direi più comodo di un letto Costa. La soluzione per il bagno della Epic può sembrare strana ma non credo che incida. Certo dover aprire il rubinetto mentre gli altri dormono è comunque fastidioso e la porta di vetro quando si tira lo sciacquone non isola come una porta tradizionale.

Punteggio: Costa 2 - NCL 1

Lidi e piscine

Tralascio Costa Romantica perché facendo media con Costa lo svantaggio è evidente. Romantica non può reggere il confronto con quello che navi moderne e molto più grosse possono offrire.

Costa Magica e Pacifica sono quasi uguali. Hanno due grossi lidi uno coperto ed uno scoperto. Anche in caso di pioggia o freddo puoi trovare il modo di stare in acqua.

Norwegian Epic ha pure lei due lidi ma sono entrambi scoperti e quando piove o fa freddo non hai modo di utilizzarli. L’originalità del parco acquatico del lido principale mi è piaciuta molto così come gli scivoli: mi sono divertito un mondo. Il secondo lido era riservato ad un pubblico adulto ed avendo il bambino non ci ho mai messo piede (non ci sono i nudisti.. è solo per avere silenzio).

Punteggio: Costa 2 - NCL 1

Teatro, spettacoli e musica

Sulle Costa il concetto è un teatro grande dove vanno tutti (in 2 turni) a vedere un bello spettacolo e per il resto c’è poca roba: i soliti cantanti da piano bar. Gli spettacoli che si fanno sono di qualità  e gli artisti sono mediamente bravi.

Su Epic c’è un teatro piccolo che non potrebbe accogliere tutti i passeggeri neppure in 2 turni. Ci sono stati due spettacoli grandiosi: Blue Man Group spettacolari, divertenti e mi piacerebbe rivederli; poi c’è stato lo spettacolo dei sosia dei cantanti.. bravi. La vera differenza era il resto. La qualità dei musicisti che suonavano altrove era ottima così come la varietà: blues, piano bar, classica.

Punteggio: Costa 1 - NCL 2

SPA

Anche qui lasciamo fuori la povera Romantica perché non c’è competizione (resta la mia nave preferita comunque).

La SPA di Costa Magica è bella ma quella della Pacifica (e di tutte le navi delle sua classe e successive) è spettacolare. Piscine, bagni di vapore, tiepidarium, saune e zona relax sono le più belle che abbia visto.

La SPA di Epic era di certo bella ma non a livello di Costa Pacifica. Avevo un pass incluso e ci ho passato molto tempo e mi sono trovato bene. Buona la pulizia e la disponibilità di posti. Le fontanelle di acqua mi sono molto servite.

Punteggio: Costa 2 - NCL 1

Equipaggio

La cortesia è essenziale e mai potrei dire che qualcuno è stato sgarbato con me o con chi mi accompagnava. Inoltre non faccio facilmente conversazione con chi non conosco. Nel complesso però l’equipaggio della Epic mi è sembrato più abituato a cercare il contatto con il passeggero a scambiarci due chiacchiere e nel farlo a prendere l’iniziativa a tutti i livelli: dagli ufficiali agli inservienti.

Punteggio: Costa 1 - NCL 2

Passeggeri

La cosa più importante in una crociera non è la nave o l’equipaggio, la cabina o l’itinerario. Non è neppure il cibo la cosa che fa la differenza o il costo.

Le persone che ti stanno intorno fanno la differenza, l’ educazione ed il rispetto che ti mostrano. Quando più di 3 mila persone si costringono a stare in uno spazio chiuso il rispetto per il prossimo e la cortesia diventa essenziale.

Ahimé le navi Costa sono popolate di italiani. La maggior parte di questi non ti mostra rispetto: non lo fa a terra e non lo fa in vacanza. Ho deciso di non fare più crociere Costa perché troppo piene di gente maleducata: ho visto famiglie entrare nell’idromassaggio alle 8 del mattino ed uscirne a chiusura occupandoli come degli abusivi. In viaggio di nozze ho deciso di non avvicinare più il buffet per non dover litigare (solo ristorante e serviti al tavolo; colazione in cabina).

Mai avuto problemi con i passeggeri della Epic. In maggioranza americani ma era evidente la presenza di canadesi, tedeschi, francesi e spagnoli. Non ho incontrato altri italiani, forse io e la mia famiglia eravamo i soli. Con molti passeggeri ho avuto modo di fare due chiacchiere, incrociandoci nel corridoio ci si saluta sempre, in ascensore ci si stringe un po. Mi sono trovato bene e questo mi fa pensare che la scelta di cercare crociere con la presenza di italiani ridotta era corretta ma va verificata.

Punteggio: Costa 0 - NCL 3

Conclusioni

La nave ed i servizi giocano un ruolo fondamentale ma le persone a bordo di più. Rifarei tutta la vita la crociera su Norwegian Epic. La crociera su Costa Pacifica è da dimenticare e mi ha condotto alla scelta di abortire un’altra crociera con Costa che avevo già prenotato e di non risalire più su una nave Costa. Magari cambio idea in futuro.

Punteggio finale: Costa 9 - NCL 15
Annunci