Dove finiscono i nostri soldi

Ho riesumato un articolo comparso su “il Post” di qualche giorno fa.

Visti così i dati sono poco applicabili e volevo fare un confronto tra le regioni più popolose. Le regioni che ho preso i esame sono: Sicilia, Lombardia, Lazio, Piemonte, Emilia Romagna, Veneto, Toscana e Campania. Ho poi estrapolato i dati di queste regione relativamente ai capitoli di spesa che incidono maggiormente ed in particolare: previdenza, amministrazione, sanità, istruzione e servizi sociali. Ho poi fatto il rapporto tra spesa ed abitanti per regione (dati di Wikipedia) ed infine normalizzato con il dato della Siclia. Per indenderci ho fatto un confronto tra la Sicilia e le altre regioni; se il numero è maggiore di 1 significa che per quel capitolo di spesa la data regione spende più della Sicilia, se minore spende meno.

I dati che vengono fuori sono interessanti e passo a commentare.

Chiaro che nella previdenza spendono tutti molto di più della Sicilia, non per nulla il motore del Paese è il nord; spendono tutti il 60% in più della Sicilia. Il Veneto +30%. Escludo il dato del Lazio data la massiccia presenza di istituzioni statali. La Campania spende il 10% meno.

Nel capitolo delle spese per l’amministrazione la Lombardia spende il 30% più della Sicilia. D’altra parte le provincie sono passate dalle vecchie 9 di quando io andavo a scuola a 12 (quindi il 33% in più). Escludo anche questa volta il Lazio (Roma capitale inciderà un botto).

Si fa davvero interessante quando si passa alla tanto vituperata sanità siciliana. Tutti spendono più della Sicilia: +10% Piemonte e Toscana, +20% Lombardia e Veneto e +26% l’Emilia Romagna. La Campania spende uguale. La tanto vituperata sanità laziale spende addirittura il 40% meno della Sicilia. Ho come la vaga impressione che “efficienza” qui sia la parola chiave. Evidente come, a parte un paio di casi, nessuno viene a curarsi in Sicilia ma tutti partano per Bologna.

Le considerazioni che valgono per la sanità sono pari pari applicabili all’istruzione con la mastodontica differenza che tutti spendono meno tranne la Campania che fa schifo come la Sicilia. Quelli su al nord non vanno a scuola? O la spesa universitaria è considerata a parte? Future investigazioni sono necessarie.

Servizi sociali: che dire? Spendono tutti meno della Regione Siciliana. Lo sappiamo tutti che i siciliani siamo assistiti dallo Stato.. ma a quanto pare anche chi lo Stato lo ha al suo “interno” spende di più: il 2% del Lazio. Forse i nostri parlamentari sono tutti un po indigenti ed hanno bisogno di aiuto.

Pensavo di farmi delle opinioni diverse. Sinceramente pensavo di poter dire alla fine di questa analisi: “Ecco.. quei bastardi del nord.. spendono di più e ci chiamano terun”. Invece spendono tutti ugualmente: Piemonte e Toscana proprio uguale, Veneto e Campania il -10%, Emilia Romagna + 5%, Lazio e Lombardia +10%. La macro considerazione è che ho preso i capitoli più pesanti ma sono solo 5 tra tutti quelli presenti ed ho preso le regioni più popolose.

Alla fine l’opinione che avevo prima ho adesso: l’efficienza nella spesa decreta il successo, il modo di vivere e la qualità della vita nelle regioni. Il nord è più servito del sud. Probabilmente è la storia in cui i politici corrotti che spendono il denaro sono un po dovunque ma al nord pensano anche alla gente mentre al sud siamo solo un coso che mette la X al momento giusto.

Regione Abitanti Previdenza Amministrazione Sanità Istruzione Sociale
Sicilia 5,05 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00
Lombardia 9,09 1,59 1,30 1,22 0,83 0,68
Lazio 5,7 1,71 1,33 0,60 0,92 1,02
Piemonte 4,45 1,64 0,78 1,10 0,82 0,61
Emilia Romagna 4,42 1,58 0,83 1,26 0,84 0,73
Veneto 4,94 1,28 0,70 1,20 0,78 0,60
Toscana 3,73 1,57 0,81 1,10 0,92 0,75
Campania 5,83 0,90 0,66 1,01 1,01 0,90

 

Annunci