Zamparini mi prende in giro

Zamparini mi prende in giro, ne sono sicuro.
Se non fosse così non farebbe dichiarazioni del tipo: “Rossi ha distrutto il mio Palermo” a seguito della sconfitta per 7 a 0 rimediata contro l’Udinese in casa.
Forse Zamparini non ricorda di quando la scorsa estate ha ceduto Cavani e Kyear, rispettivamente attaccante e difensore di ruolo nella squadra che lo scorso anno si è piazzata quinta. Oggi critica attacco e difesa.
Vorrei mettere in evidenza di come non voglia lamentarmi del fatto che, non volendo metterci di tasca propria, Zamparini venda i calciatori migliori. So che per mantenere una squadra in serie A servono tanti soldi e l’unico modo sia vendere giocatori giovani ma che abbiano fatto la gavetta: mi sta bene e comunque sempre meglio di fare la spola tra C2 e B del Palermo pre zampariniano.
Tuttavia mi da parecchio fastidio di come Zamparini voglia prenderci ampiamente per il culo quando dice che è l’allenatore ad avere la colpa. Così facendo non avremo mai più un tecnico di rilievo a Palermo, perché, io per primo, non vorrei mai avere a che fare con un tizio che fa lo scaricabarile.
Zamparini è furbo: sa che trova terreno fertile nella mente di una delle categorie umane che hanno il quoziente intellettivo in media più alto al mondo: il tifoso di calcio ultrà.
Tuttavia, io che non appartengo alla suddetta categoria, mi sento preso in giro perché Zamparini ha la presunzione che ci debba credere.
Volevo solo dire quanto sopra a futura memoria.

Annunci