Quei comunisti dei siciliani

Il popolo siciliano sicuramente è tra gli aggregati umani a più alto tasso di comunismo. Ritengo che neppure in Cina siano così comunisti. La Corea del Nord ci fa un baffo. Qui in Sicilia si è davvero comunisti: c’è poco da ridire.
Sembrerebbe impossibile suffragare le mie parole con dati numerici. Infatti nelle elezioni politiche del 2008 il PdL ha ottenuto più del 50% dei voti. Ed alle regionali, sempre del 2008, ha vinto l’allora coalizione di centro destra (di cui è meglio non dare definizioni oggi perché il più smaliziato dei politici rischierebbe di confondersi), preceduta da ben due governi regionali presieduti da Totò Cuffaro.
Quindi ci si potrebbe chiedere come possa mai affermare con tanta forza che i siciliani siano comunisti.
Facile: dalla gente per strada, dal medico, al supermercato un po’ ovunque: è di fatto impossibile trovare qualcuno che abbia mai votato per il centro destra. Faccio un esempio: oggi dal medico una signora era felicissima che avessero finalmente messo in carcere Totò Cuffaro; un’altra signora, piuttosto piccata, risponde che quello che c’è ora è anche peggio!
Giuro che non ho mai sentito qualcuno in giro dire che ha votato per Berlusconi.. mai! Eppure dovrebbe essere impossibile. Più del 50% della popolazione vi ha votato. Quindi o gli elettori di centro destra è tutta gente che non si muove di casa (il 50% dei votanti?!?) o i siciliani sono comunisti, mangia preti e bambini.. non c’è alternativa.

Annunci