La reputazione del procuratore e del boss mafioso

Orfano di Sky, stamattina durante la colazione guardavo RaiNews24.

Corradino Mineo parlava delle stragi di mafia del 1992 e di questo famigerato accordo tra Stato e mafia. In collegamento da Torino Gian Carlo Caselli.

Mineo pone questa domanda a Caselli: “Come poteva non sapere di questo accordo tra Stato e mafia proprio mentre lei prendeva le redini della Procura di Palermo?”.

Signor Mineo: ora, la domanda così formulata è abbastanza accusatoria nei confronti del Signor Caselli. E’ stato come dire: “Ma come, lei era il Procuratore della Rupubblica e non sapeva di  questo accordo come ha detto il Signor Riina?”.

Già perché Riina e Caselli hanno la stessa reputazione. Perché un acclamato mafioso stragista pluriomicida ha la stessa reputazione di un ex Procuratore della Repubblica che si è fatto trasferire alla Procura di Palermo durante quegli anni bui quando nessuno voleva andare perché si scantavano di saltare in aria.

I giornalisti italiani (generalizzo perché i distinguo sono davvero troppo pochi) sono davvero il peggiore dei mali di questo Paese. E se un giornalista straniero pone delle domande ad un ministro si piglia pure del “testa di cazzo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...