Il primo dei non credenti

Chi sa’ cosa ne pensa Dio di tutta la faccenda.
Un padre costretto alla scelta più dolorosa. Ha scelto per tutta la sua vita. La sua prima torta di compleanno, il suo primo grembiulino. Ha vissuto con lei il suo primo giorno di scuola, i suoi successi ed insuccessi. Ed infine ha dovuto compiere la scelta più difficile: lasciarla andare. Lasciare andare una vita che tale la si poteva definire solo tecnicamente; la sua bambina non c’era più. Il padre ha dovuto compiere per la figlia l’ultima scelta. Se fa così fisicamente male il solo vedere piangere un figlio cosa si può provare nel compiere questa scelta. Solo la misericordia infinita di un uomo per la persona che di più ha amato nella vita.
Tutti abbiamo avuto un’opinione a proposito anche io con questo post.
Ma chi sa’ cosa ne pensa Dio di quei giornalisti, direttori ed editori che in nome di qualcosa che non è certo amore hanno messo in piazza la scelta più difficile di un uomo per la sua bambina.
Chi sa’ cosa ne pensa Dio di coloro che nel Suo nome hanno detto parole e compiuto atti riprovevoli oggi e ieri.
Chi sa’ cosa ne pensa Dio del suo rappresentante in terra. Lui avrebbe dovuto essere il primo a confortare un uomo nella sua scelta più difficile, consolandolo e dicendogli di non preoccuparsi perché la sua bambina adesso è in un posto migliore. Invece è stato il Primo dei non credenti. Il Primo a non credere che dopo la vita c’è qualcosa di meglio. Il Primo a non credere che adesso lei sta con Dio.
Chi sa’ cosa ne pensa Dio del Primo dei non credenti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...